INQBI-POWER-CENTRALE-2016.png

inqbi-per-traduzione.jpg

Bagan [Birmania]

Monesi Imperia - [ 2016 ]

Un anno di acquolina per ripetere in parte la tratta dello scorso anno (Limone - Monesi - Imperia), correggendo il tiro e completando il giro così come lo avevamo pensato.

Partenza da Imperia all'alba con due auto, quattro bici, quattro fanciulli! Destinazione Monesi, incrocio salita del Saccarello (Redentore) dove parcheggiamo le auto e scarichiamo le bici.

Saliamo al Cristo con nonchalance, foto varie e poi monte Frontè da dove dovrebbe partire un sentiero che taglia lungo le creste e termina al passo del Garezzo..

maxxpost_13900173_10210604696820376_5942091320841755982_n_0.jpg

Decidiamo di mantenere la sinistra, attraversando un pericolosissimo prato la cui pendenza è paragonabile a quella di un burrone.. un piccolo errore e sarebbe stata la fine..

Chiaramente preseguiamo a piedi, spingendo le bici e facendo molta attenzione a non scivolare..

Se avessi controllato con google maps sul cellulare avrei subito intuito che stavamo andando nella direzione sbagliata.. eravamo certi che la strada fosse quella giusta.. pazienza!!!

Il single track molto sporco, esposto, ripido è però molto molto fiko e ci consente di scendere.. (troppo, lo scopriremo dopo).. fino ad una strada bianca che io con un volo su un albero contrassegno con un bel rosso sangue! Et voilà!!!

La botta mi lascia un'abrasione piuttosto estesa che prende tutto l'avanbraccio ma non è niente di grave.. mi rialzo.. e pedaliamo fino al paese.. CAZZZZZZ.. San Bernardo di Mendatica.. ovvero 6 chilometri sotto al Colle del Garezzo..

C'è poco da fare.. bisogna raggiungere il tunnel del passo! Fortunatamente il cielo si copre di nubi e il caldo diventa sopportabile.

Prima del tunnel del Garezzo prendiamo la strada sterrata a sinistra.. da qui raggiungiamo al meravigliosa Mezza Luna e poi il bosco fatato di Rezzo.. imperdibile!!! Se siete in zona trovate il tempo di fare una pedalata o una passeggiata all'interno di questo luogo.. rimarrete a bocca aperta!

A San Bernardo di Conio, dopo ore dalla caduta, trovo una fontanella e finalmente posso "leccarmi" le ferite..

Pedaliamo fino alla cima del Colle d'Oggia e poi svoltiamo in direzione Pantasina e raggiungere Piani di Imperia.. Dopo una doccia e si riparte per Monesi per recuperare le auto.. MAKEFIGATA!!!

Un'ottima cena alla Vecchia Partenza e.. si rientra a casa.. questa volta per dormire!!!

Baciu baciu.

Andrea

 

NB: per evitare lo stesso errore che abbiamo fatto noi.. posto, di seguito, la traccia del giro intero e il dettaglio del bivio del Monte Frontè.

TRACCIA

maxxpost_traccia.jpg

In fuxia il "taglio" che avremmo dovuto fare..

 

DETTAGLIO BIVIO MONTE FRONTE'

maxxpost_monesi-imperia-dettaglio-fronte.jpg

In rosso il percorso che abbiamo fatto noi ovvero la traccia errata, in verde il "taglio" che avremmo dovuto fare.

Seguendo l'itinerario in verde, si risparmiano circa due ore e una salita di 6 chilometri.. ribadisco.. NON ATTRAVERSATE  PER NESSUNA RAGIONE LA PARETE NORD OVEST del monte Frontè.. è pericolosissimo!!! ..e poi non dite che non vi voglio bene!!! ;)

Flash Back

chiarina-banner-top_3.jpg

delemp.jpg

pinte_0.pnggplus_1.pngfb_0.png